Ciao!

Mi chiamo Marilena e sono una blogger, benvenuta nel mio sito web.

Da oltre 10 anni, sono appassionata di crescita personale, un interesse che è nato dopo aver dialogato con uno psicologo che mi ha cambiato la vita.

Sono laureata in economia, triennale e magistrale. Mi occupo di amministrazione e direzione aziendale.

Adoro viaggiare, soprattutto da sola… esattamente come farebbe una donna indipendente!

Ho aperto questo sito per aiutare ragazze e giovani donne a scoprire la bellezza della vita attraverso una svolta indipendente.

Il mio metodo consiste in un viaggio: il percorso Svoltaindie, studiato apposta per accompagnarti passo dopo passo in un processo di liberazione dalle dipendenze affettive, lavorative e finanziarie.

Spero con tutto il cuore che tu possa trovare il supporto che stavi cercando e che tu possa intraprendere con successo il percorso verso la tua libertà.

Con affetto.

La mia storia

Il periodo universitario

Il mio percorso comincia quando ero all’Università. Non sicura di quello che avrei voluto fare nella vita, mi sono iscritta ad economia, per avere comunque la possibilità di portare avanti l’azienda di famiglia, un giorno ed in mancanza di alternative.

Così è stato. Dopo la laurea, e un’esperienza stupenda di volontariato in Turchia, mi sono trasferita nel mio paese d’origine, nel sud Italia. Sono entrata nell’azienda di famiglia, una realtà avviata e professionalmente valida ma mi sono accorta subito di aver perso la mia libertà e la possibilità di trovare una strada più consona alla mia personalità.

Lavoretti saltuari

Allora ho incominciato a cercare lavoro altrove, per poter dimostrare a me stessa che avrei potuto farcela da sola. Che potevo essere una valida risorsa anche per altre aziende e che non vivevo solo grazie alla benevolenza della mia famiglia.

Ho svolto diversi lavori tutti legati all’economia, tutti molto impegnativi e a tempo determinato.

La mia libertà continuava a vacillare. Ero alle prese con degli orari stringenti, la mia vita privata era diventata inesistente. Ho dovuto, per mesi interi, svegliarmi alle 5 per viaggiare su treni disorganizzati, passare giornate da 12 ore fuori casa, tornando a sera distrutta. Ciononostante, ricevevo paghe che non mi avrebbero mai permesso di essere indipendente.

Ritorno al nido

Con molto rammarico e delusione, sono ritornata nell’azienda. Questa volta però, sapevo che niente all’esterno avrebbe potuto offrirmi un futuro migliore. Dovevo rassegnarmi al fatto che, se volevo mettere qualche soldo da parte, avrei dovuto accettare l’aiuto dei miei. Avrei dovuto accettare di vivere con loro rinunciando alla mia indipendenza, e dovevo accettare anche il lato antipatico della medaglia. Quello di essere soggetta ai loro giudizi e al loro potere.

Tante volte mi sono sentita impotente nell’esprimere il mio parere, tante volte le miei opinioni mi sono sembrate illegittime. E per di più, ero circondata da persone che mi ripetevano quanto fossi fortunata ad avere un’azienda già avviata.

Depressione

Litigavo continuamente con tutti, ero intimamente convinta che qualcuno mi avesse rubato il futuro.

Non c’era notte in cui andassi a letto serena. Non c’era discussione che affrontassi senza scoppiare in lacrime. Mi sentivo una fallita. Dopo diversi anni vissuti fuori e imparando a sopravvivere da sola, ero tornata a casa dei miei, tutto quello che avevo imparato non serviva più a niente. Avrei dovuto incominciare tutto da capo.

Illuminazione

Una sera, a letto, prima di addormentarmi e per l’ennesima volta con le lacrime agli occhi, qualcosa cambia.

Si accende una lampadina nella mia testa e all’improvviso sento di aver trovato la soluzione:

L’INDIPENDENZA.

 

Per vivere una vita secondo le mie aspirazioni avrei dovuto raggiungere

  1. l’indipendenza emotiva: dovevo distaccarmi emotivamente dai miei genitori. Riconoscere che io ero un’altra persona e non ciò che loro volevano che io fossi.
  2. l’indipendenza finanziaria: dovevo trovare una fonte di reddito separata dai miei genitori e dall’azienda di famiglia. Possibilmente, avrei dovuto crearmi un lavoro autonomo.

Quel momento è stato l’inizio della svolta. La mia personale Svoltaindie.

Da quel momento in poi tutte le mie azioni mirano a raggiungere un solo obiettivo: una vita indipendente.

 

Vuoi conoscere il percorso Svoltaindie per raggiungere l’indipendenza? Scopri le 5 fasi del percorso.